vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di San Maurizio Canavese appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

COME CAMBIERA' IL PARCO DI VIA DELLA QUERCIA

COME CAMBIERA' IL PARCO DI VIA DELLA QUERCIA

COME CAMBIERA' IL PARCO DI VIA DELLA QUERCIA

10 aprile 2018

Non chiamatelo parco giochi perché sarà molto di più. Nelle intenzioni del Comune, infatti, il progetto di cui la Giunta ha valutato ieri sera lo studio di fattibilità sarà un vero e proprio punto di aggregazione per i bambini, i ragazzi e le famiglie della nostra comunità.

Stiamo parlando dell'attuale parco giochi di via della Quercia. Un'area particolarmente apprezzata dai cittadini sanmauriziesi per la sua ampiezza e per la posizione tranquilla, al punto che non è raro vedere qualche festicciola di compleanno tra i giochi e il verde del parco. Approfittando della necessità di ammodernare e sostituire alcuni giochi, che incominciano a risentire dell'usura del tempo, il Comune ha deciso di trasformare l'area in un vero e proprio parco “inclusivo”. Un termine oggi molto usato e neanche particolarmente bello dal punto di vista fonetico, tuttavia molto significativo, perché “inclusivo” vuol dire che questo parco sarà per tutti (ma proprio per tutti!), compresi i disabili, che potranno usufruirne con maggiore facilità.

L'opera, che rientra nel piano generale di valorizzazione e miglioramento dei parchi gioco e delle aree verdi del paese, sarà realizzata a partire dal mese di settembre, in modo da non sottrarre ai sanmauriziesi il parco proprio ora che incomincia la bella stagione, e verrà inaugurata nella primavera 2019.

Il progetto è solo all'inizio e sarà presentato adeguatamente nei prossimi mesi. Possiamo comunque anticipare che all'interno dell'area sarà valorizzato lo spazio verde, verranno aggiunti tavoli, panchine e sarà realizzata una viabilità pavimentata che raggiungerà tutti i giochi rendendoli facilmente accessibili anche ai disabili. Saranno inoltre installati i servizi igienici e nuove fontane. Ma non è tutto, perché il progetto prevede anche la predisposizione per installare una tensostruttura a copertura delle attuali gradinate, in modo da valorizzare e rendere ancora più funzionale il cosiddetto “anfiteatro”, che potrà essere utilizzato anche per attività ricreative e culturali, come per esempio piccole recite scolastiche o lezioni di musica all'aperto. L'area a monte dell'attuale parco sarà invece dedicata ai ragazzi più grandi, con giochi e strutture adeguati alla loro età, mentre l'attuale passo carraio diventerà un vero e proprio secondo ingresso tutto per loro, che potranno così accedere ai loro spazi senza attraversare l'area dedicata ai più piccoli.

Il parco di via della Quercia diventerà dunque, ancor più di oggi, uno spazio multifunzionale da vivere insieme, adulti e bambini, per trascorre ore di svago in sicurezza e sentirsi sempre più comunità. Nessuno escluso.